Bella è la Libertà

Lo spettacolo È bello vivere liberi! di e con Marta Cuscunà, si ispira alla biografia di Ondina Peteani, che giovanissima partecipa alla lotta antifascista nel Monfalconese, a 18 anni diventa prima Staffetta Partigiana d’Italia e appena diciannovenne viene deportata ad Auschwitz.

Questo spettacolo si sviluppa attraverso linguaggi differenti: le testimonianze dei partigiani,il monologo, i burattini ,il teatro di figura con pupazzi, per raccontare in modo evocativo l’orrore dei lager. Marta racconta:”La biografia di Ondina mi ha letteralmente entusiasmata, scossa, “accesa”. Ondina è un esempio di partecipazione attiva, di come  anche una ragazza di soli 17 anni può diventare indispensabile per la vita di un intero popolo. Venire a conoscenza del fatto che i partigiani erano per la gran parte ragazzi di 14/16 anni, e che proprio grazie alla loro giovinezza e alla loro voglia di futuro,  sono riusciti a distruggere la dittatura fascista e portare la democrazia in tutto il paese, mi è sembrata una cosa bellissima. Dovevo condividerla con i miei coetanei: perché questa storia ci mostra che anche noi, giovani di oggi, abbiamo nelle nostre mani il potere di costruire un mondo migliore, di cambiare tutto quello che non ci piace della nostra società. Dobbiamo svegliarci: renderci conto che il futuro, la Libertà e la Democrazia dipendono da noi e possiamo iniziare subito a fare qualcosa per difenderli!”.

Tour dates

24 aprile 2010 Auditorium comunale, San Vito al Tagliamento.
29 aprile 2010 Auditorium comunale di Ronchi dei Legionari, in occasione delle celebrazioni per il 25.
30 aprile 2010 Comune di Turriaco, in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

403 Forbidden

Request forbidden by administrative rules.