È tempo di…

Quella sul Ponte di Messina abbandonata
che chissà per chi era stata posata
Quella di una casa, di un’ospedale: quella angolare
che se anche non salva almeno riesca ad aiutare
Quella tirata dal primo senza peccato
che non è detto che nel cuore si sia guardato
Quella dei giudizi, delle porte chiuse
quella senza pesare le proprie accuse.
La prima pietra, quella dei muri
e non è detto che i progetti siano puri
La prima pietra c’è sempre chi la lancia
chi di coscienza non conosce la pronuncia
La prima pietra che mira ad indicare
sogni nel cassetto pronti da cominciare
(è forse la più bella, la più originale):

è tempo di TempoReale

Sara Rocutto

Author: admin

Share This Post On

403 Forbidden

Request forbidden by administrative rules.