OLTRE IL GIUDIZIO

CALZINI, BERRETTI, TUTE ED OCCHIALI: OLTRE IL GIUDIZIO ? 

Chi è senza peccato, scagli la prima pietra….
ma nella moda,chi è senza peccato?

Chi può dire di non aver mai sbagliato, di non aver mai indossato capi demodé oppure fuori luogo, non adatti alla situazione in cui ci si trovava? Ma, cosa ancora più importante, è lecito giudicare qualcuno dagli abiti che indossa?

Chi può permettersi di costruire una critica su come un individuo abbina ciò che ha nell’armadio?

Non so se in quest’articolo sarò capace di fare chiarezza e rispondere a queste domande, che in realtà mi sono balenate in testa durante un noto programma italiano: Ma come ti vesti? , perché non mi sono mai posta il problema di ciò che la gente indossa quando esce di casa… mi è sempre interessato invece capire quali capi la gente sceglie in base alle diverse occasioni in cui si trova.
Purtroppo sono una di quelle persone che non ama le tute da ginnastica e anche per andare a fare la spesa mi piace dare l’impressione di avere un look curato e ricercato. Ovviamente capita a tutti di avere la giornata “storta” e di non avere proprio voglia di star li a scegliere accuratamente vestiti e accessori, ma per alcuni questa “pigrizia” è all’ordine del giorno, ecco perché sono nati programmi televisivi come quello appena citato, che a mio avviso non servono poi a molto… e poi, perché siamo solo noi italiani a farci tanti problemi?
In fin dei conti ognuno di noi può indossare ciò che vuole e ce ne da insegnamento il tipico turista tedesco che in piena stagione estiva, con quaranta gradi all’ombra, indossa sandali francescani con immancabile calzetto bianco. Ecco, quando vedo una “cosa” del genere oltre a rabbrividire, realizzo che la fantasia non ha limite!

moda temporeale

Durante le mie ricerche quotidiane sul web rimango affascinata, e tante volte anche basita, da ciò che fashion blogger e fashion editor riescono ad indossare durante la settimana della moda solo per farsi fotografare e finire su riviste di settore e libri di tendenza. Questo per me non ha molto senso: bisognerebbe scegliere cosa indossare in base ai propri gusti ed al proprio stato d’animo non certo per fare colpo su chi ci circonda.

Nei giornali si vede di tutto, dagli occhiali da sole a forma di fenicottero rosa a paralumi scambiati per cappelli…non mi impressiona più niente, alcuni abiti riescono ad essere al limite del volgare. Ma allora perché vengono osannati da blogger e appassionati? Credo che la risposta sia abbastanza banale…semplicemente perché la moda è anche gioco, arte e divertimento. Perché la moda ci proietta in un mondo magico, dove tutto è possibile e i sogni possono avverarsi, ma tutto ha un limite! Allora, cos’è sbagliato nella moda?

Mi verrebbe da dire proprio niente, ma in realtà ci sono dei cliché che dovrebbero essere rispettati, come il non mettere il calzino bianco con la ciabatta (vedi il tedesco di qualche riga fa), non mettere minigonne e tacchi alti alle 9 di mattina (oltre a risultare volgari mi sembrano anche un pochino inutili) oppure moonboot pelosi e short in primavera inoltrata (mi viene caldo al solo pensiero), ecc…ma poi non è forse vero che la Bellezza é negli occhi di chi guarda? Facciamoci un po’ meno paranoie e lasciamo che la gente si vesta un po’ come gli pare, basta non guardare..

Author: admin

Share This Post On

403 Forbidden

Request forbidden by administrative rules.