Matite di Pace
Mar09

Matite di Pace

Ancora una volta prezioso ospite delle nostre pagine, Paolo Cossi ci regala alcune immagini tratte dal lavoro “1914, Io mi rifiuto”, pubblicazione che comprende una graphic novel dell’artista ma anche una raccolta storica, documentale e iconografica sul tema. L’opera è nata in seno al progetto pluriennale“Il Fronte di Fronte” promosso e ideato dalla Pro Loco Prade Cicona Zortea (Tn) e Cicona Fumetto, finanziato dalla Provincia di...

Read More
Numbers
Oct19

Numbers

1599 i giorni di dolore per l’intera Europa, durante il primo conflitto mondiale 24 maggio 1915 Italia entrò in guerra 4 miliardi le missive vistate dall’ufficio censura dell’Esercito italiano; quattro miliardi di lettere: saluti, suppliche, rimproveri, addii, baci, lacrime, raccomandazioni, sentimenti che i soldati italiani scambiarono con le loro famiglie 100.000 i soldati italiani ricomposti dai diversi ossari e cimiteri sparsi...

Read More
The Net!
Oct19

The Net!

  accaddeoggi.centenario1914-1918.it/ www.sentierodipace.rai.it www.itinerarigrandeguerra.it www.cimeetrincee.it/ www.grandeguerra.ccm.it www.carso2014.it/it/ www.facebook.com/carso2014 www.provincia.gorizia.it/parco-memoria www.igrigioverdidelcarso.it www.lagrandeguerra.net/grandeguerradonne.html www.museograndeguerraditimau.it www.tapum.it/...

Read More
NEGLI OCCHI E NELLA LUCE
Oct19

NEGLI OCCHI E NELLA LUCE

di Walter Comunello Gavrilo, un diciannovenne serbo, voleva l’indipendenza della sua terra, la Yugoslavia, dal dominio dell’Austria-Ungheria. Il suo desiderio fu avverato, ma né vide i risultati del suo gesto, né poté sognarli in libertà o in salute. Per non essere catturato tentò il suicidio, ma la capsula di cianuro che ingerì faceva parte di un bussolotto scaduto e la pistola con la quale sparò all’Arciduca gli venne strappata di...

Read More
STORIE DI SPORT TRA GUERRA E PACE
Oct19

STORIE DI SPORT TRA GUERRA E PACE

di Pietro Sessolo Nell’ultimo secolo appena trascorso, sono state tantissime le vicende che hanno intrecciato lo sport e le vicende belliche. Essendo lo sport un’espressione di un paese è stato inevitabile, che nei periodi più drammatici le vicende umane degli sportivi prevalessero sulle vicende agonistiche. In molti casi lo sport è stata la spinta per ricreare qualcosa dopo anni insanguinati dalla guerra, in altri casi lo sport ha...

Read More

403 Forbidden

Request forbidden by administrative rules.